Valle del Sabato: cronostoria

Visto che in questi giorni sembra “essere tornata” l’emergenza Valle del Sabato è doveroso fare un riassunto delle attività portate avanti dal M5S e dal Meetup di Avellino.

Ottobre 2013:il Meetup di Avellino avviò una campagna informativa ‪#‎StopBiocidio‬ in tutti i comuni della valle,anche ‪#‎Manocalzati‬, raccogliendo firme per chiedere al Prefetto:
1) ‪#‎Bonifica‬ immediata di tutti i siti dismessi
2) Istituzione del registro dei ‪#‎tumori‬
3) ‪#‎Monitoraggio‬ costante attraverso centraline e rilievi periodici di aria, terra ed acqua.
Furono raccolte tremila firme, consegnate in Prefettura e richiesto ed ottenuto un incontro con il Prefetto.
http://giornalelirpinia.it/index.php/attualita2/5751-valle-del-sabato-il-m5s-consegna-al-prefetto-le-firme-della-petizione-stopbiocidio

Gennaio 2014: Dieci parlamentari M5S visitano la valle del Sabato: ex isochimica, area industriale e il corso del fiume.
http://www.corriereirpinia.it/default.php?id=5&art_id=43148

Aprile 2014: richiesta di incontro ad ARPAC ed Asl
http://www.irpinianews.it/stopbiocidio-il-m5s-chiede-incontro-ad-arpac-ed-asl/

Giugno 2014: incendio alla novolegno, manifestazione davanti alla prefettura.
http://www.irpinia24.it/wp/blog/2014/06/13/incendio-novolegno-m5s-manifesta-davanti-la-prefettura/

Luglio 2014: interrogazione parlamentare di Carlo Sibilia sui valori fuori norma riscontrati più volte durante diversi rilievi.
http://www.avellino5stelle.com/interrogazione-al-ministro-sullinquinamento-della-valle-del-sabato/
Con Carlo Sibilia il M5S partecipa alle conferenze di servizi tra prefetto, sindaci, arpac ed asl che si susseguirono nei mesi successivi. Il prefetto si impegnò a coordinare le istituzioni.

I sindaci sottoscrissero un protocollo per l’ambiente, con coordinatore Valentino Tropeano, sindaco di Montefredane.
http://www.ottopagine.it/av/video/attualita/381/valle-del-sabato-protocollo-per-il-monitoraggio-ambientale.shtml

Nei mesi a seguire non ottenemmo risposte concrete, se non rimandi e scarica barile, organizzammo una conferenza stampa consegnando le nostre osservazioni sui dati rilevati dall’ ARPAC nei pochi giorni in cui le centraline mobili monitorarono l’aria che si respirava ad Arcella.
http://win.ilciriaco.it/comuni/news/news/?news=43131&cat=8
Nonostante i valori fuori norma le centraline furono spostate ad Avellino, dove nel frattempo avevamo fatto notare lo sforamento ripetuto dei valori delle centraline fisse. L’ARPAC dichiarò di non avere a disposizione altre centraline mobili

Ottobre 2014: consegnammo in Prefettura un dossier di osservazioni al protocollo d’intesa, analizzando i dati e proponendo soluzioni: http://files.meetup.com/642700/Osservazioni%20protocollo%20monitoragio%20ambientale1%20.doc
Dicembre 2014: ancora nessuna risposta
http://www.caposele5stelle.it/meetup-grillo-e-carlo-sibilia-continua-battaglia-valle-del-sabato/
In sintesi rispetto alle richieste iniziali il prefetto ci disse che toccava ai sindaci richiedere ulteriori analisi all’ ARPAC.
Per il registro dei tumori, la legge regionale che lo istituisce a livello nazionale da’ tempo fino al 2018 per organizzarsi.
Il gruppo Amici in Movimento Manocalzati ha recentemente richiesto informazioni proprio sullo stato di avanzamento del registro dei tumori al proprio sindaco.
http://www.lanostravoce.info/2016/06/c50-avellino/46093/46093
La risposta ottenuta ad oggi è nulla.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...